Continuare a proteggersi, con la fine dello stato di emergenza legato alla pandemia Covid-19, sarà ancora più importante, soprattutto perché sono cessate alcune restrizioni, come l’obbligo di mascherine all’aperto e l’obbligo di quarantena da contatto nelle scuole.

Tutti potremo riappropriarci di alcuni pezzi di quella che era la nostra quotidianità pre-pandemia. Una bella notizia che però può creare un po’ di preoccupazione soprattutto nelle famiglie con persone fragili.

Come riuscire a godersi questa nuova normalità continuando a proteggerci e proteggere le nostre famiglie?

 

Ora che il distanziamento non dovrà più essere rispettato e potremo fare a meno delle mascherine all’aperto, sarà molto importante continuare a rispettare le buone pratiche che abbiamo fatto nostre negli ultimi due anni, per esempio la corretta igiene delle mani. Lavarsi accuratamente e frequentemente le mani con acqua e sapone è infatti importante sia per gli adulti che per i bambini. È bene continuare a ricordare anche ai più piccoli come lavare le mani, magari con l’aiuto di una filastrocca. 
Per evitare la diffusione di germi e proteggere l’organismo da infezioni, è opportuno anche non toccare occhi, naso e bocca con le mani non lavate, così come detergere e pulire gli oggetti di uso quotidiano, che possono diventare un ricettacolo di virus e batteri: inutile lavarsi spesso le mani se poi si tocca lo smartphone o le chiavi di casa che non vengono mai disinfettati.

Oltre all’igiene personale, un ruolo fondamentale per proteggerci è giocato dalle nostre difese immunitarie. Come supportarle al meglio per difendere l’organismo da attacchi indesiderati? In questo caso, anche l’omeopatia può essere una valida alleata.

Omeopatia: come può supportare il sistema immunitario anche durante la bella stagione?

 

L’omeopatia può contribuire al sostegno e alla protezione del sistema immunitario durante tutto l’anno. È possibile ricorrere ai medicinali omeopatici anche nei mesi primaverili ed estivi per continuare a proteggerci dai malanni stagionali. Inoltre, i medicinali omeopatici possono essere utili anche nel caso si presentassero dei sintomi da raffreddamento. Soprattutto se assunti tempestivamente, i medicinali omeopatici possono rappresentare una valida opportunità terapeutica per inibire i sintomi dei tipici disturbi da raffreddamento, che di questi tempi possono causare qualche preoccupazione in più.
Grazie alla diluizione delle sostanze attive, i medicinali omeopatici generalmente non presentano effetti indesiderati, anche se somministrati in concomitanza con altri farmaci. Questo li rende adatti al trattamento dei pazienti più fragili, come gli anziani affetti da altre patologie, i bambini anche neonati e le donne in gravidanza, ma anche soggetti allergici e affetti da patologie respiratorie.
Da una parte, se assunti in prevenzione possono ridurre l’incidenza delle infezioni alle vie respiratorie. Dall’altra parte, se assunti tempestivamente possono ridurre la durata dei sintomi e aiutare nel decorso.
Per saperne di più, chiedi al tuo medico o al tuo farmacista di fiducia. Saranno in grado di consigliarti i medicinali omeopatici più adatti alle tue esigenze e le modalità di assunzione corrette per proteggere il tuo organismo e affrontare al meglio i mesi autunnali e invernali.
 

bimba in primaveramask

SOGGETTI ALLERGICI E COVID: quale ruolo per i medicinali omeopatici? 

I dati evidenziano come i bambinie gli adulti2 allergici incorrono in infezioni respiratorie molto più frequenti dei soggetti non allergici.
Dagli studi finora svoltiè emerso che le forme allergiche più lievi, inclusa l'asma allergica lieve, non sono considerate tra i principali fattori di rischio per l'infezione da SARS-CoV-2, o per un esito più sfavorevole. Ma da due anni a questa parte la classica sintomatologia allergica – starnuti a raffica, congestione nasale, naso che cola, congiuntivite e talvolta anche eruzioni cutanee – genera qualche preoccupazione in più in chi è affetto da queste patologie. 
 

"L’omeopatia può aiutare ad aumentare la protezione anche per i pazienti più fragili, come pazienti allergici e soggetti affetti da patologie respiratorie?"

 

I pazienti più fragili, per esempio, gli allergici possono fare affidamento anche sull’aiuto dei medicinali omeopatici, che sono in grado di sostenere il nostro sistema immunitario, diminuire gli eventi infettivi anche nei mesi primaverili ed estivi quando l’organismo è sottoposto a particolare stress dalle allergie stagionali.
 

1- Ciprandi G, Tosca MA, Fasce L. Allergic children have more numerous and severe respiratory infections than non-allergic children. Pediatr Allergy Immunol. 2006;5:389-91. Fonte: Kotaniemi-Syrjänen A, Vainionpää R, Reijonen TM, Waris M, Korhonen K, Korppi M. Rhinovirus-induced wheezing in infancy--the first sign of childhood asthma? J Allergy Clin Immunol. 2003;111:66-71. 2- Cirillo I, Marseglia G, Klersy C, Ciprandi G. Allergic patients have more numerous and prolonged respiratory infections than nonallergic subjects. Allergy. 2007;62:1087-90 3- Ministero della Salute-https://bit.ly/3KZCDlm

Malesseri

Condividi :

Facebook
Linkedin
test@tes.fr

Leggi anche: