COME AFFRONTARE LA DENTIZIONE DEL NEONATO E DEL BAMBINO

 

La comparsa del primo dentino è un evento degno di un servizio fotografico. Questo evento fisiologico è tuttavia spesso accompagnato da sintomi fastidiosi per il piccolo e stressanti per i genitori che si sentono impotenti.
Fortunatamente, esistono metodi per alleviare le sofferenze del bambino.

Cosa succede quando spunta un dentino

 

20. È questo il numero di denti da latte che, spuntando nella gengiva, prepareranno la strada ai denti permanenti.
È un processo che si divide in due fasi. La prima è la spinta dei dentini, responsabile principale del fastidio del bambino, che ha inizio dal momento in cui comincia a sbavare, intorno al primo mese di età. In questo periodo, infatti, il piccolo non è ancora in grado di ingoiare la sua saliva.
Il processo di dentizione dura fino a circa 3 anni, per poi riprendere, dopo un periodo di tregua, intorno ai 6 anni con l’arrivo dei quattro molari.
L’eruzione dentaria dura da 2 giorni a 10 giorni al massimo. Quando il dente finalmente fuoriesce, la gengiva è molto dura e il passaggio può provocare anche fastidio al piccolo.

 

Alleviare il fastidio alle gengive: a ciascuno il suo metodo

 

Quando si tratta di trovare soluzioni per lenire la sofferenza del piccolo, ogni mamma cerca una soluzione possibile. Ciò che è efficace per un bimbo non lo sarà necessariamente anche per l’altro, pertanto ogni genitore testerà possibilità diverse.
Una possibilità molto utilizzata è l’anello da dentizione o il freddo. Ad alcuni bambini piace farsi massaggiare le gengive con le dita; altri mordono qualsiasi cosa per trovare sollievo da soli.
Se tende a serrare le mascelle, a mettersi le dita in bocca o a masticare vigorosamente il ciuccio, probabilmente sta solo cercando di sentirsi meglio.

 

primi dentinimask

L’omeopatia per affrontare i sintomi della comparsa dei primi dentini

 

Nel caso di una dentizione fastidiosa, l’omeopatia può essere d’aiuto per il tuo bambino. Grazie alle diluzioni delle sostanze attive, i medicinali omeopatici, in genere, non presentano controindicazioni ed effetti indesiderati direttamente legati alle quantità assunte1,2 e sono un valido supporto per i disturbi che possono presentarsi quando esce un nuovo dentino3,4,5:

  • insoliti e frequenti risvegli notturni; 
  • voglia di mordere tutto;
  • salivazione abbondante;
  • sederino arrossato;
  • agitazione improvvisa;
  • guance rosse

 

Questi eventi possono essere accompagnati anche da una leggera febbre e\o diarrea.
 

 

 

Prova a chiedere al tuo farmacista o al pediatra, saprà consigliarti il medicinale omeopatico più adatto al tuo bambino.

1- D.Lgs. 219/2006 art.16, comma 1 c). G.U. Serie generale n.142 del 21/6/200 2- Boulet J. Homéopathie – L’enfant. Marabout; 2003. p.15,16.2 3- Shapira J, Berenstein-Ajzman G, Engelhard D, C ahan S, Kalickman I, Barak V. Cytokine levels in gingival crevicular fluid of erupting primary teeth correlated with systemic disturbances accompanying teething. Pediatr. Dent; 2003; 25 (5): 441-448. 4- Macknin ML, Piedmonte M, Jacobs J, Skibinski C. Symptoms associated with infant teething: a prospective study. Pediatrics; 2000; 105 (4): 747-52 5- Massignan C, Cardoso M, Porporatti AL et al. Signs and symptoms of primary tooth eruption: A metaanalysis. Pediatrics; 2016; 137 (3): e20153501.

Salute bambino

Condividi :

Facebook
Linkedin
test@tes.fr

Leggi anche: