In un contesto caratterizzato dal moltiplicarsi delle sfide per la salute pubblica, i sistemi sanitari devono evolvere verso un approccio più completo e responsabile, che tenga conto del fatto che i pazienti sono sempre più informati e consapevoli della necessità di preservare la propria salute. In quest'ottica Boiron si impegna con i pazienti e con tutti i professionisti della salute a contribuire  a una medicina più umana, rispettosa e sostenibile.

Da omeopatico a olistico

Un'evoluzione progressiva verso una visione olistica della salute che propone delle soluzioni personalizzate, efficaci, utili e sicure. La nostra priorità è far parte della vita dei pazienti, invitandoli a prendersi cura della propria salute grazie a una serie di soluzioni, rispettando il loro libero arbitrio e la loro identità. Rispettando la libertà di scelta di ognuno, Boiron aiuta i suoi pazienti a vivere meglio la propria salute e si conferma come un vero e proprio partner di vita.
 

Relazioni che rispettano i principi deontologici

 

La presa in carico e la cura del paziente devono essere il risultato di una mediazione concertata tra diversi protagonisti della salute. Come azienda farmaceutica abbiamo il dovere di informare molti professionisti: medici specialisti, medici di medicina generale, farmacisti, ecc. Lavoriamo sempre rispettando le scelte terapeutiche di ciascun professionista e ci impegniamo al massimo per creare relazioni trasparenti, nel rispetto delle regole etiche specifiche della nostra attività di azienda farmaceutica.

Padre con la figlia sulle spalle

17%

degli italiani utilizza l'omeopatia almeno una volta all’anno¹

Utilizzatore di prodotti omeopatici

54%

sceglie l’omeopatia per curare raffreddori, riniti e influenze²

Medico omeopata

1/5

dei medici di famiglia prescrive medicinali omeopatici³

1-3 - Indagine EMG Acqua per Omeoimprese (2018) 2 - Studio realizzato da IPSOS per conto di Weleda/Lehning/Boiron su un campione di 302 medici di medicina generale in regime di libera professione rappresentativi della popolazione intervistata. L'indagine è stata realizzata tra il 4 e il 13 marzo 2019.

Condividi :

Facebook
Linkedin
test@tes.fr