logo boiron
laringite curare medicinali omeopatici Boiron

I medicinali omeopatici per il trattamento della laringite

Autunno inverno in salute
Tempo di lettura: 4 min

Condividi su

La laringite è un'infiammazione della laringe per lo più di origine virale i cui sintomi possono essere alleviati anche dai medicinali omeopatici. Generalmente non grave, per i bambini piccoli è tuttavia consigliata la visita dal pediatra.

A cura del dott. Federico Angelini, medico esperto in omeopatia, docente del CEDH (Centro di apprendimento dell’Omeopatia)

 

La laringite è un'infiammazione della laringe per lo più di origine virale i cui sintomi possono essere alleviati anche dai medicinali omeopatici. Generalmente non grave, per i bambini piccoli è tuttavia consigliata la visita dal pediatra.

Che cos’è la laringite?

Situata nella zona anteriore della gola, tra la faringe e la trachea, la laringe è un organo complesso dell'apparato respiratorio che svolge diverse funzioni:

  • Permette all'aria di passare nella trachea e nei polmoni riscaldandola.
  • Assicura che il cibo segua il percorso corretto, evitando che vada di traverso.
  • Contribuisce alla fonazione, ossia all’emissione dei suoni, insieme alle corde vocali.

In caso di laringite, nella zona si forma un edema, ovvero un rigonfiamento. Le corde vocali si dilatano, provocando un'alterazione, o addirittura la perdita della voce.

Il più delle volte la laringite è causata da virus ed è conseguenza di uno stato influenzale o parainfluenzale o può essere causata dall’esposizione a sbalzi di temperatura importanti.

Può, inoltre, avere origine batterica o essere il risultato di un sovraccarico delle corde vocali (dopo un concerto, una lunga sessione di canto o in seguito all’uso prolungato della voce come succede, per esempio, per gli insegnanti...), di un'allergia o dell'inalazione di sostanze irritanti (fumo, fumi tossici…).

Quali sono i sintomi della laringite?

  • Alterazione della voce (disfonia), raucedine o addirittura perdita della voce (afonia);
  • Tosse secca, rauca e dolorosa, soffi respiratori, voce nasale;
  • Prurito alla gola;
  • Necessità ripetuta di schiarirsi la gola;
  • Può essere accompagnata da febbre e mal di gola, se di origine infettiva.

Perché la laringite è più frequente nei bambini?

La laringite colpisce più facilmente i bambini, in particolare i più piccoli, perché la loro laringe è proporzionalmente più stretta di quella degli adulti e il tessuto mucoso che la riveste si gonfia più facilmente. In rari casi l'infiammazione può portare a difficoltà respiratorie. Per questo motivo, nei più piccoli, è bene consultare il pediatra.

Cosa si può fare per alleviare i sintomi della laringite?

Adulti

  • Mettere a riposo la voce: non gridare, parlare il meno possibile evitando anche di sussurrare;
  • Bere molta acqua;
  • Eseguire regolarmente inalazioni di vapore (bacinella di acqua calda, doccia o bagno caldo, bagno turco);
  • Evitare il fumo, anche passivo.

Bambini

  • Consultare rapidamente il pediatra soprattutto se la febbre supera i 39 °C o se è mal tollerata e accompagnata da sintomi quali sonnolenza, inappetenza, vomito, pallore, malessere generale;
  • Se il bambino ha il naso chiuso, o se è troppo piccolo per soffiarsi il naso, liberarlo eseguendo dei lavaggi con soluzione salina;
  • Se il bambino ha la febbre, farlo bere regolarmente, non coprirlo troppo e mantenere la temperatura della stanza tra i 18 e i 20 °C.
  • Se l’ambiente è particolarmente secco è consigliabile l’uso di un umidificatore. Aiutare il piccolo, sottoponendolo a docce/bagni caldi che grazie ai vapori gli apporteranno beneficio;
  • Non esporre il bambino ad ambienti fumosi per evitare di irritare ulteriormente l’apparato respiratorio.

Nei rari casi di forme gravi o batteriche negli adulti o nei bambini, talvolta è necessario un trattamento specialistico con antibiotico, corticosterone, aerosol.

Come si può prevenire la laringite?

Poiché la laringite è più spesso di origine virale, è una patologia contagiosa. Il virus può essere trasmesso attraverso la saliva e le goccioline trasportate dall'aria rilasciate quando si tossisce o si starnutisce. L'infezione può essere trasmessa anche da mani o oggetti contaminati, come posate o giocattoli.

  • Esistono una serie di misure che possono essere adottate quotidianamente per limitare la contaminazione in casa:
  • Lavarsi frequentemente le mani con il sapone (o in sua assenza utilizzare una soluzione idroalcolica) e insegnare ai bambini piccoli a farlo;
  • Mantenere una temperatura adeguata negli ambienti interni (intorno ai 19 °C), assicurarsi che l'aria non sia troppo secca e arieggiare regolarmente la casa;
  • Evitare il contatto con persone malate o fragili;
  • Non scambiare oggetti personali (biberon, fazzoletti, asciugamani, ecc.);
  • Indossare una mascherina;
  • Tossire nel gomito.

Omeopatia: come può essere utile nel trattamento sintomatico della laringite?

A seconda dei casi e dei sintomi predominanti, il medico e il farmacista possono indicare dei medicinali omeopatici utili per alleviare dolore e fastidio, oltre a trattare le possibili cause che nel paziente favoriscono l’insorgenza della patologia.

Generalmente, grazie alle diluizioni delle sostanze attive, i medicinali omeopatici non hanno effetti avversi noti e sono compatibili con gli altri trattamenti in corso.