logo boiron
Sporten hervatten

Come trattare le emorroidi con l'omeopatia

Il tuo benessere quotidiano
Tempo di lettura: 5 min

Condividi su

Le emorroidi sono un disturbo fastidioso e talvolta doloroso che è possibile limitare seguendo un'alimentazione corretta e adottando alcune misure di igiene specifiche. Esistono diversi medicinali omeopatici, alcuni per via sistemica altri per via orale, che permettono di attenuare il dolore e ridurre le recidive.

Cosa sono le emorroidi?

Le emorroidi sono vasi venosi situati nel canale anale. Si può fare una distinzione tra le emorroidi esterne, presenti nella parte terminale del retto, vicino all'ano e le emorroidi interne, che si trovano più in profondità e sono ricoperte dalla mucosa rettale. L'infiammazione delle emorroidi presenta una serie di sintomi e disturbi (dolori, prurito e sanguinamento in caso di ragadi) che sono causati dalla dilatazione e dall'irritazione delle vene.

donna incinta emorroidi

Quali fattori favoriscono le emorroidi?

Pur essendo transitorie e generalmente non gravi, le emorroidi sono un disturbo fastidioso nel quotidiano. Oltre all'ereditarietà, esistono alcuni fattori che possono favorire le crisi di emorroidi o aggravarne i sintomi, tra cui:

  • la costipazione, a causa dello sforzo durante la defecazione
  • l’uso di lassativi che possono alla lunga aggravare la patologia
  • la scarsa attività fisica
  • le attività o sport faticosi, come il sollevamento pesi
  • il sovrappeso e l'obesità
  • il consumo regolare di alcol e spezie
  • un episodio di diarrea che crea irritazione
  • nelle donne anche la gravidanza, il parto, post-parto e periodo pre-mestruale

Come si possono prevenire le emorroidi?

  • Seguire un'alimentazione contro la stitichezza, mantenersi idratati e privilegiare gli alimenti ricchi di fibre, come frutta, verdura e cereali integrali. Evitare i cibi speziati (peperoncino, curry, paprica, pepe, wasabi…) perché favoriscono la dilatazione venosa e la sensazione di bruciore. Prima di assumere nuovi farmaci, assicurarsi che non causino costipazione.
  • Praticare attività fisica regolare, evitando il ciclismo, l'equitazione e il sollevamento pesi. Il movimento contribuisce ad attivare la digestione e la circolazione sanguigna e quindi a prevenire le emorroidi.
  • Non restare troppo tempo in piedi o seduti, fare lunghe camminate e privilegiare la posizione supina quando si riposa, come consigliato per tutte le patologie venose.
  • Per ridurre il rischio di irritazione locale, lavarsi con acqua corrente e asciugarsi con delicatezza. Quando ciò non è possibile, usare carta igienica neutra, senza profumo. Evitare le salviette umidificate perché contengono agenti chimici e profumi.
  • In caso di costipazione, evitare lunghe sedute in bagno e sforzi ripetuti. Non reprimere lo stimolo semplicemente per evitare il dolore delle emorroidi, poiché questo può innescare un circolo vizioso.

L'omeopatia può aiutare in caso di emorroidi?

I medicinali omeopatici possono essere utili per attenuare il dolore delle emorroidi e anche per prevenire le recidive. Il medico e il farmacista possono consigliare un trattamento specifico che tiene conto non solo della patologia, ma anche del paziente: la storia clinica e il suo stile di vita. Alcuni medicinali omeopatici possono specificamente contribuire a regolare il movimento intestinale e quindi a prevenire le recidive. Inoltre, possono rappresentare un valido alleato per trattare le emorroidi in gravidanza.

Si tratta di medicinali generalmente privi di rischi e di effetti secondari, grazie alle diluizioni che li caratterizzano, inoltre sono compatibili con eventuali altri trattamenti farmacologici.