logo boiron

Eritema da pannolino: come alleviare il disturbo con l'omeopatia

Dermatologia
Tempo di lettura: 4 min

Condividi su

L'eritema da pannolino è un'irritazione cutanea benigna, molto frequente nei neonati da 0 a 1 anno. Alcuni semplici accorgimenti possono prevenire e attenuare questo problema e i medicinali omeopatici possono essere efficaci per alleviare il fastidio.

Come riconoscere l'eritema da pannolino nel neonato?

L'eritema da pannolino (o dermatite da pannolino) è un'infiammazione benigna della pelle che entra a contatto con il pannolino. Può insorgere nei neonati dalla terza settimana di età, ma è più frequente tra i 6 e 12 mesi. Si manifesta con un arrossamento localizzato nella zona dell'ano e dell'inguine, che può estendersi a tutto il sederino, inclusi gli organi genitali. L'irritazione può raggiungere le pieghe delle cosce e persino l'addome e la zona lombare. La pelle appare arrossata, secca e soggetta a desquamazione. Possono anche comparire piccoli brufoli (papule) con fuoriuscita di secrezioni o sangue.

Eritema da pannolino: come alleviare il disturbo con l'omeopatia

Quali sono le cause dell'eritema da pannolino?

Si tratta di un'irritazione legata principalmente all'uso del pannolino, che crea un ambiente caldo e umido, favorisce lo sviluppo di microbi e infezioni e può fragilizzare la pelle. Il contatto con l'urina aumenta l'umidità e rende il pH cutaneo più acido. Le feci, inoltre, rendono la pelle più permeabile, intervenendo sulla sua funzione di barriera. Inoltre, lo strofinamento del pannolino contro la pelle aumenta l'irritazione.

L'eritema da pannolino può aggravarsi:

  • quando il neonato assume la posizione seduta
  • con l'uso di pannolini con scarso potere assorbente
  • quando il cambio è poco frequente
  • con l’uso di detergenti per l’igiene intima troppo aggressivi

Dentizione e diarrea: due fattori che favoriscono l'eritema da pannolino

La dentizione può coincidere con un episodio di diarrea. Le feci molli o liquide sono in genere più acide. Entrando a contatto con la pelle, nell'ambiente caldo e umido creato dal pannolino, possono causare un'infiammazione cutanea.

Come prevenire l'eritema da pannolino?

  • Cambiare spesso il pannolino, se possibile dopo ogni evacuazione.
  • Pulire il sederino anche se il bambino ha fatto solo pipì.
  • Non usare pannolini che non lasciano traspirare la pelle.
  • Se il pannolino è lavabile, lavarlo con un detergente ipoallergenico e sciacquarlo bene. Aggiungere un po' di aceto bianco all'ultimo risciacquo.
  • Scegliere indumenti in tessuti naturali come il cotone anziché i tessuti sintetici.
  • Non usare salviette detergenti e applicare sempre una pomata che serva da barriera contro l'umidità.
  • Se gli arrossamenti sono frequenti, possono essere il segno di un'allergia ai componenti del pannolino (materiale, profumo, ecc.). In questo caso, scegliere pannolini ipoallergenici.
  • Lavarsi le mani prima e dopo ogni cambio.

Eritema da pannolino: come alleviare il disturbo con l'omeopatia

Come risolvere l'irritazione della pelle?

Detergere la pelle con un sapone delicato, sciacquarla con acqua abbonante e asciugarla, tamponando delicatamente. La pelle deve essere completamente asciutta.

Non stringere troppo il pannolino, il body o i pantaloni perché ciò aumenterebbe lo strofinamento con la pelle.

Lasciare il neonato senza pannolino il più possibile.

Dopo aver pulito il bambino, è possibile applicare un medicinale omeopatico a uso topico che crea una barriera contro l'umidità, aiuta a lenire il fastidio e favorisce la cicatrizzazione delle piaghe.

Oltre alle cure topiche, l'omeopatia è una soluzione efficace e in generale priva di effetti collaterali per ridurre il disturbo. Il medico e il farmacista sapranno consigliare il trattamento più adatto al singolo caso.

Consultare il medico se la pelle appare molto arrossata, se il bambino ha un fastidio intenso, se compaiono ulcere tipo scottature, se la pelle si squama o in presenza di vescicole di pus o sangue.