Area Stampa

Area Stampa

Lavora con noi

Lavora con noi

Area Medici

Area Medici

Area Farmacisti

Area Farmacisti

Proteggere l’organismo per affrontare i mesi autunnali e invernali

 

Dopo una pausa estiva si torna alla quotidianità, con giornate intense e ricche di impegni. Per vivere con serenità e gestire al meglio il rientro, è possibile iniziare già a proteggere l’organismo in vista dei prossimi mesi, preparandosi adeguatamente ad affrontare autunno e inverno e i loro tipici disturbi. In questo caso, l’omeopatia può essere una valida alleata per la protezione del nostro organismo.

Quali sono le cause che possono indebolire il nostro organismo?

 

La routine giornaliera ci può mettere alla prova, con impegni, responsabilità e compiti da svolgere. Infatti, è frequente avvertire una sensazione di stanchezza, affaticamento generale o anche stress da rientro quando si torna alla vita quotidiana dopo un periodo di relax. Per trascorrere nel migliore dei modi la ripresa delle varie attività e prepararsi ai mesi successivi, è necessario rafforzare il nostro organismo e proteggerlo.
Per far ciò, può essere utile anzitutto comprendere quali possono essere le cause che portano all’indebolimento del nostro organismo e del nostro sistema immunitario. Un ruolo fondamentale lo giocano sicuramente lo stress e le tensioni quotidiane, in grado di ridurre le risposte del sistema immunitario. Spesso gli impegni si accavallano, perciò, la fretta e la frenesia possono stimolare anche l’abitudine a mangiare “di corsa” e non in modo sano. Una cattiva alimentazione non consente all’organismo di ricevere il giusto apporto di sostanze nutritive necessarie per ricaricare le energie in vista delle attività da svolgere durante la giornata e il nostro sistema immunitario può risentirne. Anche i diversi disturbi del sonno e la sedentarietà possono essere causa di un cambiamento nel nostro stato di salute, rendendo così l’organismo più vulnerabile.

 

Rafforzare l’organismo: sì, ma come?

 

Per sostenere il nostro organismo e contrastare l’insorgere di disturbi e malanni stagionali che si possono presentare quando il sistema immunitario si indebolisce, è necessario adottare uno stile di vita sano.
Su quali aspetti della vita quotidiana ci si può focalizzare per migliorare le condizioni del nostro organismo?

  • L’idratazione. A seconda dell’età, delle caratteristiche della persona, della sua alimentazione e dell’ambiente di vita, esistono diverse quantità di acqua consigliate da bere durante la giornata1. In generale, a meno che non siano date indicazioni differenti, è consigliato prediligere acqua oligominerale e a residuo fisso basso, così da stimolare la diuresi. Allo stesso tempo è bene limitare bevande alcoliche e zuccherate.
  • Lo sport. Dedicare del tempo all’attività fisica senza eccessi, aiuta a gestire lo stress e a potenziare il sistema immunitario. Inoltre, mettere in moto il proprio corpo induce stanchezza fisica e facilita l’addormentamento, migliorando così anche la qualità del sonno.
  • L’alimentazione. Curare l’alimentazione di adulti e piccini privilegiando i prodotti di stagione e con potere antiossidante e alcalinizzante, può essere una buona abitudine in grado di rafforzare il sistema immunitario e prevenire le infiammazioni, preservando anche la flora intestinale.
  • Il sonno ristoratore. Dedicare le giuste ore al sonno ristoratore permette al nostro organismo di rinvigorirsi ed essere pronto per affrontare la giornata successiva.
  • L’igiene personale. Prendersi cura di se stessi e della propria igiene personale, salvaguardando anche gli altri, è un punto focale al quale prestare attenzione. Alcuni accorgimenti possono aiutare a prevenire l’insorgere di disturbi e proteggere anche dal contagio. Uno di questi, di cui si è parlato molto, è l’importanza di lavarsi accuratamente e frequentemente le mani con acqua e sapone. Una corretta igiene delle mani aiuta sia adulti che bambini. Per questo è bene spiegare anche ai più piccoli come lavare le mani, magari con l’aiuto di una filastrocca. Per evitare la diffusione di germi e proteggere l’organismo da infezioni, è opportuno anche non toccare occhi, naso e bocca con le mani non lavate, così come detergere e pulire gli oggetti di uso quotidiano, che possono diventare un ricettacolo di batteri, e indossare la mascherina quando necessario. Buona norma per salvaguardare anche al salute altrui è coprirsi sempre naso e bocca in caso di starnuti e colpi di tosse, in modo da non trasmettere i virus, e usare fazzoletti usa e getta, da non conservare per un secondo utilizzo.

Il supporto dell’omeopatia per la protezione dell’organismo

 

Anche l’omeopatia può contribuire al sostegno e alla protezione dell’organismo. È possibile ricorrere ai medicinali omeopatici sia nella fase di prevenzione dei malanni stagionali, sia durante l’effettivo trattamento degli stessi 2-3. Infatti, soprattutto se presi per tempo, i medicinali omeopatici possono rappresentare una valida opportunità terapeutica per inibire i sintomi dei tipici disturbi stagionali, come raffreddore e influenza e sindromi influenzali.
Grazie alla diluizione delle sostanze attive, i medicinali omeopatici generalmente non presentano effetti indesiderati, anche se somministrati in concomitanza con altri farmaci. Inoltre, sono adatti ad ogni fascia di età e molto spesso indicati anche per donne in gravidanza, anziani e bambini, ovvero i soggetti più deboli e spesso più vulnerabili.
Per saperne di più, chiedi al tuo medico o al tuo farmacista di fiducia. Saranno in grado di consigliarti i medicinali omeopatici più adatti alle tue esigenze e le modalità di assunzione corrette per proteggere il tuo organismo e affrontare al meglio i mesi autunnali e invernali.

 

1 - http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_6.jsp?lingua=italiano&id=4460&area=acque_potabili&menu=dieta 2 - Danno K, Cognet-Dementhon B, Thevenard G, Duru G, Allaert FA, Bordet MF. Homeopathy. 2014 Oct;103(4):239-49. doi: 10.1016/j.homp.2014.04.001 3 - Dossett ML et al. Homeopathy Use by US Adults: Results of a National Survey. Am J Public Health. 2016;106:743-5

Condividi :

Facebook
Linkedin
test@tes.fr
ok

Leggi anche: