L'Arnica possiede così tante proprietà da meritare tutta la nostra attenzione

 

I benefici dell'Arnica sono numerosi e noti da molto tempo. E noi, Boiron, facciamo tutto il possibile per preservarli e renderli utili alla tua salute. Dalla fase di coltivazione e di raccolta delle piante fino a quella di trasformazione in soluzioni per la salute.

 

Arnica proprietàmask

Proprietà terapeutiche note sin dall'antichità

 

La storia dell'Arnica è strettamente legata a quella della medicina. Il suo utilizzo in farmacopea risale all'antica Grecia, per la precisione al I secolo d.C. La pianta che Dioscoride, medico e botanico, chiamava “alcimos” sarebbe l'arnica di montagna. “Alcimos” significa “salutare”. 
Da allora, le sue numerose virtù hanno reso l'Arnica una delle piante officinali più utilizzate, ad esempio per alleviare i dolori muscolari, perché è ricca di principi attivi antinfiammatori e analgesici. Ma questa non è la sua unica qualità. L'arnica possiede infatti molte altre proprietà. (1)(2)
 

L'Arnica: una pianta che offre molti benefici

 

Gli effetti dell'Arnica sono numerosi perché è una pianta che contiene oltre 150 sostanze terapeutiche attive (1). È per questo motivo che sono molte le risposte alla domanda “Quando usare l'arnica?”. Innanzitutto, l'Arnica possiede 3 grandi proprietà: è antinfiammatoria, analgesica e lenitiva. È un analgesico naturale che allevia le tensioni muscolari. Può rivelarsi molto efficace nella riduzione degli ematomi. Inoltre, lenisce i dolori articolari e quelli causati dall'artrosi. Ma l'Arnica possiede molte altre virtù. È anche cicatrizzante, antiossidante, vasoprotettiva, venotonica... (3)(4)
 

Arnica Boironplay

SCOPRI ARNICA BOIRON

Oltre 150 sostanze identificate

 

Flavonoidi, lattoni, acidi fenolici, triterpenoidi: sono questi i nomi scientifici delle sostanze presenti nell'arnica che si prendono cura della tua salute. Scoprili tutti in questo schema. (5)(6)

 

Proprietà dell'Arnica montana

 

Il punto di vista dell'OMS

 

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) riconosce l'uso “tradizionale” dell'Arnica “nel trattamento locale del dolore e dell'infiammazione causati da piccole contusioni e incidenti (ecchimosi, ematomi)” e nel “trattamento locale di infiammazioni, punture di insetti e flebite superficiale (presenza di un coagulo di sangue in una vena posta in prossimità della superficie cutanea, come, ad esempio, una varice)”. (8)
 

Raccolta Arnicamask

Dove cresce l'Arnica montana?

L'Arnica montana, o Arnica di montagna, è una pianta perenne che cresce nei prati montani a un'altitudine di oltre 800 metri. Giunta a maturità, può raggiungere un'altezza di 60 cm. I suoi fiori hanno una larghezza di 5-6 cm e sono riconoscibili per il colore giallo-arancio.  L'Arnica montana è presente principalmente in Europa. Altre varietà sono presenti nella Russia meridionale e in alcuni stati del Nord America. In Francia, è di casa un po' ovunque ad alta quota: nei Pirenei, nel Massiccio Centrale, nell'Aveyron, nelle Ardenne, nei Vosgi e, naturalmente, nelle Alpi. (7)
 

Una raccolta molto rispettosa

 

Durante tutte le fasi di coltivazione e di raccolta dell'Arnica si presta estrema attenzione a garantire la massima cura della pianta e della biodiversità. A questo scopo, sono state definite buone pratiche di raccolta, che prevedono la raccolta a mano, in modo responsabile e soltanto durante il periodo di fioritura in giugno e luglio. Inoltre, noi di Boiron, lavoriamo con raccoglitori professionisti che sanno come preservare i siti di raccolta evitando di raccogliere tutte le piante presenti e facendo attenzione a non strappare gli steli ipogei e a non raccogliere le piante con i frutti. E per proteggerla ulteriormente, preferiamo ormai utilizzare l'Arnica coltivata e in particolare quella da agricoltura biologica. Per esempio, nel 2020, il 91% delle piante utilizzate era di origine biologica.
 

laboratorio arnicamask

L’importanza della pianta fresca

Per Boiron, rispettare l'Arnica significa rispettare i benefici dei suoi principi attivi. Per questo motivo abbiamo scelto di usare soltanto piante fresche, raccolte intere e fiorite. Entro massimo le 72 ore dalla raccolta, le piante sono trasportate ai nostri laboratori. All'arrivo, sono sottoposte a controlli rigorosi che ne garantiscono la qualità, il tasso di umidità e l’assenza di radioattività. Inoltre, le piante sono sottoposte ad analisi fitochimiche. Se i risultati ne dimostrano la qualità, può iniziare la fase di trasformazione. Al termine del processo di produzione, ogni lotto di estratto ottenuto è controllato in base alle specifiche della farmacopea, per garantirne la qualità e l'efficacia.
 

(1) Wichtl M, Anton R. Plantes thérapeutiques. Ed. Tec & Doc – EM inter, 1999, 47-51. Eymard L. – (2) Arnica montana, de nos grands-mères à nos comptoirs, Thèse pharmacie, Marseille, 2017. (3) Pinkas M., Pinchon T.M. Arnica montana L. (Asteraceae) ; in Cornillot : Acupunture & Médecine traditionnelle chinoise, Phytothérapie & Aromathérapie, Homéopathie. Ed. Fison-Roche, 1996, 77-83. (4) Hänsel R., Keller K., Rimpler H., Schneider G. Hagers Handbuch der Pharmazeutischen Praxis 5. Auflage. Springer Verlag, Berlin, 1992, Band 4 : Drogen A-D, 345. (5) Pinkas M., Pinchon T.M. Arnica montana L. (Asteraceae) ; in Cornillot : Acupunture & Médecine traditionnelle chinoise, Phytothérapie & Aromathérapie, Homéopathie. Ed. Fison-Roche, 1996, 77-83. (6) Hänsel R., Keller K., Rimpler H., Schneider G. Hagers Handbuch der Pharmazeutischen Praxis 5. Auflage. Springer Verlag, Berlin, 1992, Band 4 : Drogen A-D, 345. (7) Tutin T.G., Heywood V.H., Burges N.A. et al. (1976) - Flora Europea - Cambridge University Press (G.B.) (8) Monographie OMS ARNICA – 2007 : https://apps.who.int/iris/bitstream/handle/10665/42052/9789241547024_eng.pdf?sequence=3&isAllowed=y page 89

Condividi :

Facebook
Linkedin
test@tes.fr
ok